Close

Marcia dei Santi

Marcia dei Santi

L’Associazione “Famiglia Piccola Chiesa” – Movimento dell’Amore Familiare promuove a Roma, per la seconda volta, la Marcia dei Santi, organizzata e animata dalle famiglie del Movimento. Partecipa alla marcia S. E. Mons. Oscar Rizzato.

L’appuntamento è per domenica 1° Novembre 2015 alle ore 10,00 a Via di Porta Angelica (angolo Piazza Risorgimento). Il corteo raggiungerà Piazza San Pietro per il saluto e la Benedizione di Papa Francesco all’Angelus.

Davanti alla Marcia dei bambini e delle famiglie ci sarà questo striscione:

Striscione Marcia dei Santi

Questa iniziativa ricorda il fine della Vita e la gioia del Paradiso. Per questo la Marcia si svolge in processione con bambini, ragazzi e famiglie: è gioiosa, luminosa, simpatica, e vuole ricordare i nostri Santi per il grande bene che hanno portato all’umanità e per l’esempio con cui ci hanno indicato la strada del Paradiso. I fedeli percorreranno in processione le strade con canti e preghiere. Porteranno cartelli con scritte frasi di santi e brani del Vangelo. I tanti bambini indosseranno una tunica colorata e porteranno ciascuno un segno del Santo di cui portano il nome.

Alla Marcia si uniranno quanti fedeli di Parrocchie, Associazioni, Movimenti desiderano partecipare. Daremo notizia ai media. In allegato il volantino.

Il fondatore del Movimento dell’Amore Familiare, Don Stefano Tardani, ci ricorda che: “Non è una sfilata di abiti colorati ma una manifestazione concreta del ricordo grato per il grande bene che i Santi hanno portato su questa terra; per l’esempio di vita che hanno saputo dare indicando la strada del Paradiso ad un mondo che non deve dimenticare che esiste la Vita Eterna portataci da Gesù Cristo, ad un mondo che non deve dimenticare che esiste la dimensione trascendente in ciascuno.”

Potete ascoltare un approfondimento delle motivazioni nelle due interviste di Don Stefano a Radio Vaticana e a Telepace (31/10/2015).

Significato dell’iniziativa della Marcia dei Santi

I Santi sono i nostri più veri amici. “Fanno il tifo per noi” perché anche noi passando in mezzo a tante difficoltà e prove della vita e portando la Croce di Gesù, possiamo arrivare alla gioia del Paradiso, alla beatitudine eterna nella casa di Dio Padre, al nostro punto finale, a quella gioia eterna che è nel cuore di Gesù, nel cuore di Dio e che nessuno potrà più toglierci: è questa la Festa di Tutti i Santi.

È questo che vogliamo celebrare e dire alla gente, ai piccoli, ai ragazzi, ai grandi. Con questa Marcia dei Santi noi celebriamo la loro gioia, il bene che hanno fatto all’umanità, il trionfo della Grazia di Dio e insieme, la nostra speranza, quel futuro beato che speriamo e per cui combattiamo “la buona battaglia della fede” come dice San Paolo. I Santi con amore intercedono per noi con quell’amore con cui Gesù Cristo ci ha amati e salvati.

Ciascuno porta un nome di un Santo, porta la sua storia, ma anche la speranza , la “vittoria” del Santo. Si, perché i Santi hanno vinto il male attraverso Gesù Vittorioso. Non dimentichiamo che Gesù ha vinto la guerra con il male e a noi tocca vincere le battaglie. Lui ha già vinto, Lui è il Vittorioso e i Santi lo hanno seguito.

Nel Battesimo che ci fa Figli di Dio – rinnegando l’opera del maligno e dandoci la Grazia di Gesù – dare ai figli un nome di un santo vuol dire aver indicato ai figli e alle figlie il senso della loro vita: la Vittoria finale di Gesù, aver affidato ai figli la carta vincente della loro vita. Amiamo i Santi con riconoscenza e devozione, chiediamo la loro intercessione e imitiamone l’esempio.

« 1 di 6 »