Close

Gruppo di amicizia sacerdotale Gli "Amici dello Sposo"

Nel Movimento dell’Amore Familiare, gli “Amici dello Sposo” costituiscono un gruppo di amicizia sacerdotale aperto a quanti desiderano aiutarsi a vivere la spiritualità del “grande mistero” dell’Amore per riversarlo in ogni apostolato, specialmente in quello rivolto alle famiglie e agli sposi cristiani.
Il Sacerdote, unito a Cristo in modo particolare con il Sacramento dell’Ordine, è nel Corpo Ecclesiale segno di Gesù Capo e Sposo (Cfr Pastores dabo vobis, 22). Egli è anche “l’Amico dello Sposo” che lascia a Gesù il posto dovuto e tutto l’onore, e con il dono della propria vita apostolica apre i cuori dei fedeli al mistero dell’Amore.
Il gruppo dei Sacerdoti “Amici dello Sposo” che si sta costituendo, si incontra mensilmente in una mattinata di spiritualità e di confronto. Essi potranno aiutarsi:

– nella preghiera;

– nel confronto dei loro bisogni personali in un dialogo umano e costruttivo;

– nella ricerca comune per una cultura della “Vita, della Verità e della Comunione”;

– nella missione per le famiglie, in modo particolare ai fidanzati, agli sposi, ai separati o divorziati.


Questa iniziativa è presente tra quelle proposte dal sito del Presbiterio Romano.


Intervista su Tele Pace a Don Stefano Tardani del 15 aprile 2010.


Per informazioni rivolgersi a Don Stefano Tardani: Tel.06/6832641. e-mail: st[at]amorefamiliare.it


Per la sua tipica sensibilità sponsale, il Movimento dell’Amore Familiare ama riferirsi all’icona della Vergine del Segno, di cui si venera l’immagine presso la Chiesa di San Tommaso Ai Cenci, dove ha sede il Centro Famiglia Piccola Chiesa ed il suo Movimento dell’Amore Familiare.


La VERGINE MARIA è Immagine della Chiesa che porta in sé la presenza di Cristo suo Sposo Divino.


Commento dell’Icona della Vergine del Segno

Al centro è raffigurato Gesù, Volto del Padre e manifestazione dell’Amore: è nella Chiesa, nel cuore della Vergine Maria.
È Vergine per essere la Sposa di Dio, la Sposa dell’Amore Divino, così da generare umanamente il Verbo. “Segnata” così da Dio a cui appartiene totalmente, porta a noi il “Segno” a cui è indissolubilmente unita: il Cristo. In Lei si mostra la realtà sponsale della Chiesa.
La Vergine del SegnoLa Chiesa, realtà visibile all’uomo, porta in sé il mistero del suo Amore che è Cristo Gesù. Con Lui è tutt’una.
Qui Maria è Immagine della Chiesa Sposa del Cristo. Nessuna madre potrebbe vivere del figlio così come Maria per Gesù: Lei partecipa in tutto con Lui, è Corredentrice. È Madre perché Sposa, Sposa del Divino Amore. E come per il Beneplacito dell’Amore di Dio, Maria è figlia di Dio ed insieme Madre di Dio, così Lei è nel mistero anche Sponsa Verbi: immagine e modello della Chiesa Sposa del Cristo, unita a Lui indissolubilmente e Madre perché per la Sua azione genera nello Spirito i Suoi figli.
Maria, Immagine della Chiesa Sposa, inserita per Grazia nel Mistero dell’Amore e della relazione trinitaria porta in sé il mistero di Cristo suo Sposo. In alto “nelle mani del Padre” e del “Suo Spirito Amante” è presente l’Opera della Creazione in Cristo ed è prefigurata l’Eucarestia.
Lei perfettamente unita a Gesù, riceve dall’Alto questo mistero di vita e di unità d’Amore, perché continuamente si realizzi nella Chiesa e attraverso la Chiesa nel mondo, mentre Gesù con Lei avanza benedicente:insieme a Lei viene Dio ed il suo Regno.
Dio, Unità di Amore Trinitario, viene nel mondo per l’unità sponsale di Maria e di Gesù, della Chiesa Sposa e di Gesù Sposo.
L’Immagine della Vergine Sposa che porta in sé il mistero e l’amore di Cristo Sposo e vive costantemente in comunione con la vita divina della Trinità, ricorda al Sacerdote il “grande mistero”: significato dagli sposi cristiani, vissuto dalla Chiesa con Cristo e ancor prima da Maria Santissima.

Considerazioni
Il Sacerdote unito a Cristo in modo particolare con il Sacramento dell’Ordine è nel Corpo Ecclesiale segno di Gesù Capo e Sposo. (Cfr Pastores Dabo Vobis, 22).
Egli ricorda alla Chiesa il suo essere Sposa fedele: umana e divina insieme. Alimentando la presenza del Cristo Parola, Grazia e Vita, dona alla Chiesa la vita del Cristo con la sua. Egli è anche “l’Amico dello Sposo” che lascia a Gesù il posto dovuto e tutto l’onore, e con il dono della propria vita apostolica apre i cuori e la vita dei fratelli e delle sorelle al “grande mistero” dell’Amore.


Discorso del Santo Padre Benedetto XVI all’incontro con le Famiglie e i Sacerdoti, Ancona, 11 settembre 2011.